Archive for dicembre, 2018

Progetti su Lisk: Cosa è successo dopo il rilancio?

by admin .

Ben sei mesi fa, il team di Lisk ha rilanciato la sua piattaforma. Il messaggio più importante che Lisk ha ricevuto è stato quello di voler rendere più facile per gli sviluppatori di blockchain avviare progetti sidechain su Lisk.

Uno sguardo ai più grandi e importanti progetti legati a Bitcoin formula

l progetto Sapiens mira a creare una Bitcoin formula piattaforma decentralizzata per la certificazione e la verifica all’interno di un ecosistema accademico: https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-formula/ Lo sviluppatore di Blockchain Matteo Ferrari aveva già fondato la piattaforma nel 2016 per consentire alle persone di controllare i propri dati e certificati attraverso una blockchain. Il primo settore che ha identificato è quello delle scuole, delle università e di altri istituti di istruzione la cui amministrazione deve essere alleggerita e resa più efficiente.

“Le persone meritano di avere il pieno controllo dei loro certificati e registri in una forma che permetta loro di condividerli facilmente. La catena di blocco può funzionare come un sistema notarile sicuro e affidabile e indipendente. Con Sapiens vogliamo aiutare scuole, università e imprese ad offrire i loro servizi attraverso un’applicazione decentralizzata, economica e sicura”, dice Matteo Ferrari.

Secondo il team di Sapiens, i riferimenti accademici digitalizzati dovrebbero rendere i servizi e i certificati più facilmente reperibili e verificabili. La piattaforma Sapiens vuole fornire gli strumenti necessari con i quali ognuno può depositare i più importanti elementi costitutivi della propria carriera sulla catena dei blocchi. Sapiens si basa sulla catena a blocchi Lisk e sfrutta le opportunità offerte dal kit di sviluppo sidechain della piattaforma.

BrikBit

La piattaforma Blockchain BrikBit esiste solo da quest’anno e ha l’obiettivo di sviluppare applicazioni Blockchain per il settore immobiliare. A tal fine è stato costituito un team di architetti che desiderano sfruttare la loro esperienza nel settore immobiliare per trovare soluzioni a problemi centrali. L’approccio di BrikBit include una valuta criptata REDA (Real Estate Digital Asset).

La sfida centrale di BrikBit è che non esiste una proprietà che rifletta realisticamente il valore di un immobile. A differenza di altri modelli di tokenization, BrikBit non vuole solo creare una valuta criptata pura, ma anche un asset che contiene le informazioni sull’immobile in forma digitale. Ad esempio, anche le misure di costruzione e ristrutturazione devono essere mappate sulla catena dei blocchi. Come il progetto Sapiens, BrikBit costruisce una sidechain sulla catena Lisk-Blockchain.

“REDA raccoglie una serie di informazioni sugli immobili gestiti congiuntamente da una comunità. In questo modo, il sistema crea un’infrastruttura per lo scambio e la manutenzione di queste informazioni attraverso protocolli accettati da tutti i membri. Stiamo quindi muovendo i primi passi verso lo sviluppo di standard validi a livello internazionale per poter reagire agli sviluppi del mercato immobiliare, ha detto Alex Dell’Orto, direttore generale di BrikBit.

La Casa Bianca sventola – nessun regolamento di crittografia così in fretta

by admin .

Questa settimana la Casa Bianca ha rifiutato una possibile regolamentazione criptologica. Invece, uno è ancora nel processo di apprendimento. Questo ha detto il commissario per la sicurezza informatica del presidente Rob Joyce il Venerdì CNBC nel contesto dell’attuale conferenza sulla sicurezza di Monaco di Baviera. Le audizioni del Senato degli Stati Uniti nelle ultime settimane da parte delle autorità di vigilanza competenti hanno dato adito a speculazioni su progetti di legge imminenti.

La Bitcoin trader verso la regolamentazione è ancora lunga

Il consulente Trump Rob Joyce ha sottolineato questo aspetto alla CNBC venerdì alla Conferenza sulla sicurezza di Bitcoin trader, confermando un corso calmante nella gestione della crittografia americana: https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-trader/

Attraverso la piattaforma Crowdinvesting Zinsland potete integrare il vostro portafoglio: investite in un progetto di vostra scelta e assicuratevi un rendimento fino al 7% con scadenze tra i 10 e i 30 mesi. Questo mese riceverai anche un bonus di 100€* per il tuo investimento iniziale.

potenziato da finativo
A Monaco di Baviera questo fine settimana, Joyce ha sottolineato che l’attuale processo di apprendimento consiste nel valutare attentamente i rischi e le opportunità delle valute decentrate prima di imporre loro un quadro giuridico.

“Penso che stiamo appena iniziando a imparare e a capire quali sono le buone e le cattive idee [in valute cripto]. Non credo che [il prossimo regolamento] sia imminente”,

ha detto il consigliere speciale del Presidente

Con le sue dichiarazioni Joyce rassicura ulteriormente la discussione sul prossimo regolamento statunitense. In precedenza, le audizioni del Senato degli Stati Uniti con le autorità di vigilanza competenti avevano portato a speculazioni sull’avvicinarsi alle leggi.

Tuttavia, Joyce ha dichiarato che il potenziale criminale delle valute criptate era particolarmente problematico il venerdì:

“Siamo preoccupati. Il concetto Bitcoin presenta dei vantaggi. Ma allo stesso tempo, se si guarda a come funziona Bitcoin dopo che un crimine è stato commesso con esso, non si può sempre tornare indietro l’orologio e riprendersi la moneta”.

Joyce di Monaco di Baviera ritiene che l’anonimato e la mancanza di tracciabilità siano particolarmente impegnativi. Una volta all’anno, leader internazionali, politici di spicco, funzionari militari, esperti di sicurezza e rappresentanti di organizzazioni internazionali, del mondo accademico ed economico discutono temi e sfide attuali della politica di sicurezza e di difesa. È il più grande incontro di questo tipo al mondo.