Progetti su Lisk: Cosa è successo dopo il rilancio?

Ben sei mesi fa, il team di Lisk ha rilanciato la sua piattaforma. Il messaggio più importante che Lisk ha ricevuto è stato quello di voler rendere più facile per gli sviluppatori di blockchain avviare progetti sidechain su Lisk.

Uno sguardo ai più grandi e importanti progetti legati a Bitcoin formula

l progetto Sapiens mira a creare una Bitcoin formula piattaforma decentralizzata per la certificazione e la verifica all’interno di un ecosistema accademico: https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-formula/ Lo sviluppatore di Blockchain Matteo Ferrari aveva già fondato la piattaforma nel 2016 per consentire alle persone di controllare i propri dati e certificati attraverso una blockchain. Il primo settore che ha identificato è quello delle scuole, delle università e di altri istituti di istruzione la cui amministrazione deve essere alleggerita e resa più efficiente.

“Le persone meritano di avere il pieno controllo dei loro certificati e registri in una forma che permetta loro di condividerli facilmente. La catena di blocco può funzionare come un sistema notarile sicuro e affidabile e indipendente. Con Sapiens vogliamo aiutare scuole, università e imprese ad offrire i loro servizi attraverso un’applicazione decentralizzata, economica e sicura”, dice Matteo Ferrari.

Secondo il team di Sapiens, i riferimenti accademici digitalizzati dovrebbero rendere i servizi e i certificati più facilmente reperibili e verificabili. La piattaforma Sapiens vuole fornire gli strumenti necessari con i quali ognuno può depositare i più importanti elementi costitutivi della propria carriera sulla catena dei blocchi. Sapiens si basa sulla catena a blocchi Lisk e sfrutta le opportunità offerte dal kit di sviluppo sidechain della piattaforma.

BrikBit

La piattaforma Blockchain BrikBit esiste solo da quest’anno e ha l’obiettivo di sviluppare applicazioni Blockchain per il settore immobiliare. A tal fine è stato costituito un team di architetti che desiderano sfruttare la loro esperienza nel settore immobiliare per trovare soluzioni a problemi centrali. L’approccio di BrikBit include una valuta criptata REDA (Real Estate Digital Asset).

La sfida centrale di BrikBit è che non esiste una proprietà che rifletta realisticamente il valore di un immobile. A differenza di altri modelli di tokenization, BrikBit non vuole solo creare una valuta criptata pura, ma anche un asset che contiene le informazioni sull’immobile in forma digitale. Ad esempio, anche le misure di costruzione e ristrutturazione devono essere mappate sulla catena dei blocchi. Come il progetto Sapiens, BrikBit costruisce una sidechain sulla catena Lisk-Blockchain.

“REDA raccoglie una serie di informazioni sugli immobili gestiti congiuntamente da una comunità. In questo modo, il sistema crea un’infrastruttura per lo scambio e la manutenzione di queste informazioni attraverso protocolli accettati da tutti i membri. Stiamo quindi muovendo i primi passi verso lo sviluppo di standard validi a livello internazionale per poter reagire agli sviluppi del mercato immobiliare, ha detto Alex Dell’Orto, direttore generale di BrikBit.

La Casa Bianca sventola – nessun regolamento di crittografia così in fretta

Questa settimana la Casa Bianca ha rifiutato una possibile regolamentazione criptologica. Invece, uno è ancora nel processo di apprendimento. Questo ha detto il commissario per la sicurezza informatica del presidente Rob Joyce il Venerdì CNBC nel contesto dell’attuale conferenza sulla sicurezza di Monaco di Baviera. Le audizioni del Senato degli Stati Uniti nelle ultime settimane da parte delle autorità di vigilanza competenti hanno dato adito a speculazioni su progetti di legge imminenti.

La Bitcoin trader verso la regolamentazione è ancora lunga

Il consulente Trump Rob Joyce ha sottolineato questo aspetto alla CNBC venerdì alla Conferenza sulla sicurezza di Bitcoin trader, confermando un corso calmante nella gestione della crittografia americana: https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-trader/

Attraverso la piattaforma Crowdinvesting Zinsland potete integrare il vostro portafoglio: investite in un progetto di vostra scelta e assicuratevi un rendimento fino al 7% con scadenze tra i 10 e i 30 mesi. Questo mese riceverai anche un bonus di 100€* per il tuo investimento iniziale.

potenziato da finativo
A Monaco di Baviera questo fine settimana, Joyce ha sottolineato che l’attuale processo di apprendimento consiste nel valutare attentamente i rischi e le opportunità delle valute decentrate prima di imporre loro un quadro giuridico.

“Penso che stiamo appena iniziando a imparare e a capire quali sono le buone e le cattive idee [in valute cripto]. Non credo che [il prossimo regolamento] sia imminente”,

ha detto il consigliere speciale del Presidente

Con le sue dichiarazioni Joyce rassicura ulteriormente la discussione sul prossimo regolamento statunitense. In precedenza, le audizioni del Senato degli Stati Uniti con le autorità di vigilanza competenti avevano portato a speculazioni sull’avvicinarsi alle leggi.

Tuttavia, Joyce ha dichiarato che il potenziale criminale delle valute criptate era particolarmente problematico il venerdì:

“Siamo preoccupati. Il concetto Bitcoin presenta dei vantaggi. Ma allo stesso tempo, se si guarda a come funziona Bitcoin dopo che un crimine è stato commesso con esso, non si può sempre tornare indietro l’orologio e riprendersi la moneta”.

Joyce di Monaco di Baviera ritiene che l’anonimato e la mancanza di tracciabilità siano particolarmente impegnativi. Una volta all’anno, leader internazionali, politici di spicco, funzionari militari, esperti di sicurezza e rappresentanti di organizzazioni internazionali, del mondo accademico ed economico discutono temi e sfide attuali della politica di sicurezza e di difesa. È il più grande incontro di questo tipo al mondo.

Ethereum (ETH) – Analisi del corso KW15 – Fuga dal canale di discesa

Questa settimana il prezzo dell’etereo è aumentato dell’8%. La resistenza descritta dalla EMA50 è stata finalmente rotta un mese fa. Questa svolta e il rimbalzo su un importante sostegno a lungo termine porta ad una valutazione benevola dell’andamento dei prezzi dopo il canale discendente.

Il prezzo de Bitcoin evolution è leggermente aumentato questa settimana

Dal 6 aprile, il prezzo del Bitcoin evolution ha registrato un timido trend al rialzo, che nel frattempo lo ha innalzato al di sopra della media mobile esponenziale EMA50 e ha portato ad un test dell’EMA100.
Nel complesso, il corso è rialzista: https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-evolution/ Il prezzo del titolo sta attualmente combattendo contro una leggera resistenza a 339,56 euro. Il supporto è descritto dalla EMA50 ed è di 325,33 Euro.

Attraverso la piattaforma Crowdinvesting Zinsland potete integrare il vostro portafoglio: investite in un progetto di vostra scelta e assicuratevi un rendimento fino al 7% con scadenze tra i 10 e i 30 mesi. Questo mese riceverai anche un bonus di 100€* per il tuo investimento iniziale.

Che sa come accontentare un po’: Dopo che Ethereum era sceso quasi costantemente in un canale in discesa per diverse settimane, il prezzo ha ora recuperato un po ‘e sta attualmente cercando di sfidare il mercato orso. Il prezzo delle azioni è leggermente aumentato nell’ultima settimana, riuscendo così a superare il canale discendente che esisteva da un mese. In questo aumento, la media mobile esponenziale è stata superata per la prima volta in un mese. Il prezzo sta attualmente testando la resistenza descritta dai massimi del 3 e 9 aprile.

Il MACD (secondo pannello dall’alto) è positivo e in aumento. La linea MACD (blu) è sopra il segnale (arancione).

L’RSI è a 62 anni ed è rialzista

Nel complesso, la situazione deve essere valutata al rialzo in base al prezzo, alla tendenza e agli indicatori. La prospettiva a lungo termine. Anche a lungo termine, c’è un piccolo motivo di speranza:

Si può vedere che il corso è stato testato sul supporto a lungo termine, che è descritto dai minimi di metà maggio, luglio e settembre dello scorso anno, ma il corso è attualmente rimbalzando su di esso. Un MACD negativo ma in aumento e un RSI che esce dall’ipervenduto sostengono il sentimento rialzista di cui sopra.

Supporto e resistenza
Il primo supporto è di 325,33 euro ed è descritto dalla media mobile esponenziale EMA50. Un altro importante livello di supporto è definito dal minimo settimanale di 297,04 Euro.

La prima resistenza è definita dall’altopiano attuale ed è di 339,56 euro. Se il prezzo dovesse superare questo livello, ulteriori resistenze sarebbero descritte dall’EMA100 a 346,99 Euro e dal 38,2% Fib Retracement Level per quanto riguarda lo sviluppo tra il 21 e il 30 marzo a 365,20 Euro.

Punti di ingresso, stop loss e obiettivi
Un approccio sarebbe quello di entrare in una posizione lunga con uno stop loss al primo supporto e un obiettivo al livello di ritracciamento della fibra del 38,2%. Il cauto può aspettare di vedere se la prima resistenza a 339,56 euro sarà superata.

Se il percorso rimbalza al di fuori del livello di supporto, è necessario monitorare se il percorso può prendere su uno dei due livelli di supporto. Questi sarebbero quindi possibili buoni punti d’ingresso.

Perché Apple Pay è una minaccia per Bitcoin

Apple PayApple Pay non è ancora sul mercato e potrebbe aver già vinto la battaglia contro Bitcoin. Proprio come la moneta digitale, Apple Pay è un sistema di pagamento, che le persone possono utilizzare più di Bitcoin.

Cupertino ha fatto in modo che ciò avvenisse e si è concentrato su tre aree chiave: Esperienza di front-end, istituzioni finanziarie e commercianti.

Che cosa farà la Commnity of Bitcoin code?

La Santissima Trinità della mela Apple ha l’esperienza del cliente dalla sua parte: https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-code/. Con il nuovo iPhone, il nuovo sistema di pagamento verrà implementato e con Apple Watch, Apple ha attirato un incomparabile interesse mediatico. Solo il primo fine settimana, 10 milioni di iPhone 6 sono stati venduti. L’orologio vende anche in massa. Naturalmente non tutti gli utenti faranno anche uso di Apple Pay, ma alcuni lo useranno con grande certezza e di gran lunga non così tante persone possiedono Bitcoin code.

Poi ci sono i commercianti. Molto prima che Apple annunciasse il sistema di pagamento, l’azienda aveva già firmato contratti con note aziende. Aziende come Whole Foods, Bloomingdeals, Staple, Walgreens e Subway hanno già firmato.

Ma Apple ha anche aspettato il momento giusto per introdurre Apple Pay: i sistemi POS (Point of Sales) richiedono Near Field Cummunication (NFC) e i sistemi che supportano questa tecnologia possono essere molto costosi. Molte aziende dovranno comunque aggiornare i loro sistemi entro la scadenza del prossimo ottobre. Le aziende americane dovranno quindi mettere a punto la tecnologia di chip e pin, già supportata come elemento di sicurezza dalla maggior parte dei principali fornitori di carte di credito. Se le aziende non hanno aggiornato i loro sistemi alla scadenza di cui sopra, possono essere ritenuti responsabili per l’uso improprio della carta. Finora i fornitori di carte di credito sono ancora responsabili. Se le aziende devono comunque fare un aggiornamento, l’installazione simultanea di un sistema NFC sarà sicuramente più economica.

Sul piano finanziario, Apple ha già assicurato Visa, MasterCard e Amex.

Inoltre, poiché Apple utilizza gettoni e un numero dinamico del tempo, nessuna parte della carta di credito viene trasmessa al commerciante. Questa caratteristica promette al cliente un elevato grado di sicurezza.

I pollici in su per la sicurezza

Poi c’è naturalmente il sistema iTouch biometrico necessario per identificare l’utente. iTouch ha anche le sue critiche, ma è molto meglio della precedente procedura che verifica l’utente tramite una firma. La maggior parte dei dipendenti non si assicura nemmeno che la firma sia identica. Anche l’obsoleta procedura del PIN, che può essere facilmente spiata, non può più competere con la procedura iTouch.

Nuovi trucchi, ma sempre lo stesso vecchio cane
Tutta la tecnologia suonerà musica per le orecchie di banche, commercianti e processori di pagamento. Ma per la comunità Bitcoin è più uno schiaffo in faccia.

Per cominciare, la partnership di Apple con le banche e gli istituti di pagamento tiene sotto controllo il sistema già esistente. L’unica cosa che cambia nel canale di pagamento.

Apple Pay è quindi ancora una spina nel fianco della missione Bitcoin, portando con sé il controllo finanziario centrale.

“Se l’industria dei Bitcoin vuole affrontare Apple Pay, deve reinventarsi”.

In secondo luogo, Apple batte Pay Bitcoin con l’esperienza utente. L’intero ecosistema è molto facile da usare e focalizzato sul cliente finale.

L’azienda ha trascorso anni a costruire un design perfetto e un enorme seguito che non ha eguali nel settore tecnologico.

La gente capisce gli Apple Phones e grazie al team di Jony Ive capirà rapidamente l’Apple Watch. Inoltre, hanno a lungo per l’attrezzatura.

Bitcoin, d’altra parte, continua a lottare per l’accettazione del mainstream. Nonostante le buone notizie da PayPal, Circle e Stripe, il concetto è ancora incomprensibile per molti.

Bitcoin è per natura un movimento di base. Bitcoin non gode di un’organizzazione top-down come Apple. A causa delle numerose implementazioni, il design, l’esperienza utente e la sicurezza sono contraddittori, rendendo difficile per il mainstream comprendere Bitcoin.

Sarà una lotta dura.
Apple Pay avrà probabilmente successo in quanto attira persone in massa, indipendentemente dal controllo che devono rinunciare e dai vantaggi che Bitcoin offre. La storia ha dimostrato più volte che il controllo viene scambiato per comodità. Se avete qualche dubbio, si dovrebbe solo ottenere un B

Bitcoin Acceptance Made in Germany (Parte I): Apicoltori, avvocati e carte da gioco.

Nella nostra nuova serie “Bitcoin Acceptance Made in Germany” vi presentiamo una selezione di aziende tedesche che hanno già deciso di integrare Bitcoin come mezzo di pagamento ufficiale.

L’accettazione di Bitcoin è spesso più vicina di quanto si pensi di crypto trader!

Sfortunatamente solo le grandi aziende internazionali come Expedia, Dell & Co hanno fatto notizia e le piccole aziende sono spesso cadute in disparte. Ma sono proprio queste aziende a portare Bitcoin in primo piano. Che si tratti del negozio d’angolo o del parrucchiere di cui mi fido. Fiducia – un termine molto importante. Quando mi incuriosisce di più quando qualche società internazionale integra una nuova moneta digitale di cui probabilmente non ho mai sentito parlare prima, o quando il mio parrucchiere mi chiede dal nulla se non voglio pagare con crypto trader Bitcoin?

La maggior parte delle aziende tedesche che accettano Bitcoin rientrano nella categoria delle piccole e medie imprese. Avete già costruito una solida base clienti e godete del privilegio di una solida base di fiducia. Ed è proprio loro che possono trasmettere la fiducia in Bitcoin ai loro clienti. Qualsiasi attività di marketing o di pubbliche relazioni a spese di Bitcoin probabilmente non era in primo piano in questo caso.

Sulla ricerca di aziende che accettano Bitcoin in Germania siamo riusciti a trovare un numero incredibile di aziende interessanti ed esotiche. Alcuni di loro forse nel tuo quartiere?

Conoscete un’azienda che già accetta Bitcoin o che già accetta la valuta digitale stessa?

Condividi con noi! M. Roeber, proprietario dell’apiario Roeber ha già scoperto la sua passione per l’apicoltura in giovane età e già possedeva 5 colonie di api all’età di 17 anni e ha fatto del suo hobby a quel tempo la sua professione:

“Oggi gli apicoltori sono diventati molto più semplici. Non c’è più bisogno di un alveare in più. Gli alveari per riviste, così come li usiamo oggi, sono resistenti e possono anche essere disegnati in modo colorato”, dice Roeber.

Ed è proprio così che funzionano oggi i metodi di pagamento. C’è una grande varietà e uno dei metodi di pagamento più semplici è Bitcoin. La famiglia Roeber accetta Bitcoin dal 2013 e da allora ha ricevuto costantemente feedback positivi. M.Roeber è certo che Bitcoin continuerà ad affermarsi anche in futuro:

“Penso che sia innovativo e sono convinto che a un certo punto l’elaborazione dei pagamenti tramite valute virtuali farà parte della vita quotidiana”.

lawSchmidt Barg Attorneys at Law – Berlino
Bitcoin nelle buone mani della legge
Chi avrebbe mai pensato che, Bitcoin in connessione con il diritto comune è di solito conosciuto solo da alcune nuove proposte normative. Lo studio legale Schmidt Barg definisce standard completamente diversi e dal 2011 accetta la valuta digitale.

Lo studio legale berlinese è specializzato in diritto edilizio, diritto di locazione, diritto degli acquisti, diritto di famiglia e diritto successorio. Quindi, se hai perso l’ultimo euro all’ultimo errore di costruzione o all’acquisto dell’ultima auto, puoi pagare con fiducia in Bitcoin.

Logitech GamepadMSPoints.com – Brandeburgo
Comprare carte di credito e carte da gioco con Bitcoin
Stephan Gebbers di MSPoints aveva il giusto istinto, perché Bitcoin è perfetto per il business dei voucher di gioco. Un altro vantaggio: Bitcoin e altre valute digitali sono già note nel settore.

Su MSPoints.de, gli utenti possono acquistare i codici di credito di iTunes, Google Play, Nintendo, Xbox, PlayStation, FinalFantasy XIV, Guildwars2 GameCard codici, tra gli altri, e pagare rapidamente in Bitcoin.

Alla domanda sul perché Stephan ha deciso di integrare Bitcoin, l’ex minatore di Bitcoin ha risposto prontamente:

“A Bitcoin, il mancato pagamento e le frodi sono praticamente esclusi e le tasse sono molto basse. E tengo sempre d’occhio le nuove e innovative modalità di pagamento”.

Anche qui

Sono stato subito entusiasta dell’idea alla base di Bitcoin

Direttore finanziario Ryan Taylor in un’intervista con BTC-ECHO. In questa intervista, DASH ha esaminato le carte e ha presentato l’origine, il presente e il futuro della moneta criptata.

DASH è una delle valute di cui gli appassionati di crittografia hanno sentito parlare. Abbiamo già riferito sulla valuta. Si tratta di una moneta criptata che utilizza un sistema di governance decentralizzata, in definitiva un DAO (organizzazione autonoma decentralizzata), per controllare le ulteriori azioni degli sviluppatori. Inoltre, DASH consente transazioni istantanee ed è un sistema che promette anonimato e fungibilità – motivi sufficienti per un’intervista!

Il direttore finanziario di DASH, Ryan Taylor, è stato così gentile da rispondere ad alcune domande che bruciavano sotto le nostre unghie. E così non vogliamo continuare a schermaglia. Quindi, eccoci qui…..

DASH – Che cos’è?

Ciao, Ryan. Raccontaci un po ‘su come si è venuto a cripto valute e, infine, a DASH!

Come molti altri, il mio primo contatto con le valute digitali è stato Bitcoin. Come economista con una particolare attenzione alle soluzioni di pagamento, sono stato subito entusiasta dell’idea alla base di Bitcoin. Ma con tutto il mio entusiasmo ho anche potuto trovare alcune debolezze nel sistema.

Ecco perché ho iniziato a cercare alternative al Bitcoin all’inizio del 2014. Mi sono concentrato su coloro che non erano solo un espediente o una prova di concetto, ma hanno risolto problemi di vita reale.

Questo mi ha portato a DASH, una moneta cripto che potrebbe risolvere molti dei problemi di cripto valute cripto hanno a che fare con. Ho appena dovuto essere coinvolto – questa moneta aveva e ha un potenziale incredibilmente dirompente! È così che sono arrivato a DASH.

Dopo che abbiamo avuto modo di conoscere un po ‘il tuo background e ora è arrivato a DASH – si può dire qualcosa circa lo sfondo di questa moneta cripto?

DASH – Un’intervista sui contanti digitali

Mi piacerebbe molto! Evan Duffield ha lanciato DASH nel gennaio 2014. L’intenzione originale era quella di creare un terreno di prova per idee che potessero migliorare Bitcoin.

Le idee originali ruotavano intorno al tema della privacy, che è ancora oggi una delle principali associazioni di DASH. Nel corso del tempo, il progetto è cresciuto, così come le nostre richieste.

Con DASH abbiamo una posizione pionieristica nel settore in diversi ambiti: siamo stati i primi ad offrire pagamenti veramente spontanei, siamo stati i primi ad ampliare il concetto di ricompensa finanziaria in modo che non solo i minatori beneficiassero di una rete stabile, e infine siamo stati i primi a creare una moneta criptata che si è regolata attraverso una governance decentralizzata.

Nella fase successiva vogliamo rendere le valute criptate ancora più facili da usare con “DASH Evolution”.